BLOG

KALA STRIPED EBONY UBASS®

Posted by on Lug 9, 2019 in RECENSIONI | 0 comments

Ecco il mio nuovo UBass! Ne ho provati un bel po’ ed ho deciso di utilizzare questo nei miei lavori con i miei mitici UKUS IN FABULA!
A scelta arriva con le corde poliuretaniche Road Toad Pahoehoe, oppure con le corde metalliche Kala Round Wound.

Lo strumento si presenta come ben fatto. Solido ed affidabile.

E’ dotato di sistema di preamplificazione SHADOW di ottima qualità. di meccaniche HIPSHOT davvero ottime e di una bella custodia imbottita.

Ecco le caratteristiche, direttamente dal sito ufficiale:

TOPStriped Ebony
BACK & SIDESStriped Ebony
BINDINGMaple
FINISHSatin
NECKMahogany
FINGERBOARDWalnut
NUTGraphTech TUSQ®
SADDLEComposite
STRINGSKala Round Wound
TUNERSCustom Hipshot Ultralite™
ELECTRONICSShadow® U•BASS® NFX
INCLUDESDeluxe Padded Bag

Passiamo al test pratico.

Il Kala Striped Ebony UBass è sicuramente uno dei bassi top della produzione KALA BRAND. Suona bene. Il suono è abbastanza equilibrato, segno che la KALA sta lavorando bene, cercando di ridurre al massimo il classico difetto degli UBASS, cioè il fatto che le corde non suonano tutte allo stesso volume. Inoltre, sembra pure essere migliorata la lavorazione per quanto riguarda l’intonazione dello strumento. Ho un FRETTED, e devo dire che rispetto ad altri che ho provato, ho riscontrato notevoli passi avanti su questo ultimo, dolente punto.

Il suono è quello che adoro. Potente e definito. Un suono che, come sempre, lascia stupite le persone che ascoltano come questo piccolo strumento possa essere così “gonfio” e potente.
L’accordatore onboard è molto reattivo, finalmente!
Il tono che si può regolare dal preamplificatore onboard è abbastanza puntuale, ma appare poco preciso  dopo ore 12. Non si notano cambiamenti apprezzabili dopo quel punto. Forse, nel caso non si resti soddisfatti delle variazioni attuate tramite il preamp onboard, è il caso di agire direttamente dall’amplificatore o dalle equalizzazioni del mixer di sala per sistemare ciò che non ci aggrada. Mai avuto comunque, finora, questa necessità.
Esteticamente è davvero bello. L’ebano ha delle strisce davvero particolari ed eleganti. Il basso risulta, a mio parere, davvero bello.

Che dire… provatelo!

 

 

 

 

 

 

 

Con le corde poliuretaniche Road Toad Pahoehoe,

 

 

 

 

 

 

 

 

 

oppure con le corde metalliche Kala Round Wound.

KALA UBASS EXOTIC MAHOGANY

Posted by on Lug 3, 2019 in RECENSIONI | 0 comments

edf

E’ stato il mio primo UBASS!
L’ho acquistato online nel 2012. Era visto come un alieno!
E’ tra i primi usciti ed è ancora ottimamente in attività e con un suono stupendo!
Arrivò con la sua custodia semirigida bella robusta, con le corde siliconiche già montate. In quel periodo era difficilissimo trovare corde per Ukulele Basso, trovai le corde AQUILA CORDE ARMONICHE, di produzione italiana, che ho usato per tanto tempo, prima di passare a GALLI STRINGS (di cui parlerò in seguito).

Corpo in Mogano Esotico, e tastiera in palissandro. Anche il ponte è in palissandro.
Esteticamente è molto bello, e i riflessi delle venature sul corpo sono davvero particolari ed eleganti!
Essendo uno dei primi, non aveva ancora il sistema di preamplificazione con accordatore poi adottato da Kala Brand Music. Una connessione jack diretta al piezoelettrico e via!
Ma il suono… definirlo grandioso è poco! E’ facilmente assimilabile al suono di un contrabbasso. Ovviamente in formato facilmente trasportabile, anche in aereo!
Come tantissimi Ukulele Basso, soffre di alcune problematiche di volume differente sulle code. Spesso la corda di E suona con un volume maggiore. Questo è spesso dovuto alla lavorazione talvolta poco precisa dello scasso in cui alloggia il piezoelettrico. E’ il primo punto in cui controllare se è rimasto qualche scarto di lavorazione del legno, che può creare spessori che falsano il lavoro del pickup piezoelettrico. E’ ampiamente risolvibile da un bravo liutaio!
Talvolta è facile trovare delle problematiche di intonazione nella parte alta dello strumento, a cui purtroppo c’è poco rimedio. E’ possibile provare corde differenti in fattura e in diametro, cercando così la soluzione più adatta!

Per ovviare ad alcune problematiche di rumori di fondo, molto rare comunque, l’ho collegato prima a un PREAMP EDEN WTDI, poi upgradato con un FISHMAN PRO. Ho avuto finalmente la possibilità di equalizzare direttamente io lo strumento, Tagliando un po’ delle frequenze che mi risultavano fastidiose (per essere più precisi, quelle intorno a 1 KHz, che danno il suono del dito sulla corda, talvolta troppo presente)
Da un annetto, per compattare il tutto, ho acquistato un TCHELICON VOICELIVE 3 EXTREME, che gestisce voce e strumento in un’unica soluzione!

Ecco un link dove acquistare il KALA UBASS EXOTIC MAHOGANY da Kala Brand!

 

Si parla di U-BASS!

Posted by on Lug 2, 2019 in VARIE | 0 comments

MI PRESENTO

Sono Daniele Vacca, classe 1978, ma quasi tutti, nel campo musicale mi conoscono come Daniele Dencs. Studio come bassista ma l’incontro con l’U-BASS, da tanti anche chiamato Ukulele Basso, mi ha letteralmente cambiato la vita.
Acquisto l’unico modello allora disponibile: il KALA UBASS EXOTIC MAHOGANY da Kala Brand in USA, quasi per scherzo. Quando mi è arrivato è stata una folgorazione. Uno strumento dal suono potente, con delle corde materiale plastico dalla particolarissima sensazione al tatto.
Ho così iniziato a suonarlo tantissimo in studio e live, parlando a tutti della potenza di questo piccolo strumento.
La formazione con cui principalmente suono il mio KALA UBASS è UKUS IN FABULA. E’ un trio di ukulele, con cui suoniamo generi musicali di tutti i tipi, canzoni famose e divertenti, con tanta musica da cantare e da ballare. Ovviamente con tanti medley e mashups che non ci stanchiamo mai di inventare!

Torniamo all’UBass.
Mi sono trovato a scontrarmi con tanta diffidenza, ma io sono andato avanti, ho studiato, ho scritto un metodo per UKULELE BASSO, il primo in Italia. E’ stato poi tradotto in spagnolo e in inglese, viste le tante richieste.
E’ un libro con tanti trucchetti e consigli su come imparare a suonare questo strumento, che all’apparenza è come un basso elettrico piccolo, ma in realtà ha tante piccole caratteristiche che si possono sfruttare suonando! Ci sono ovviamene tanti esercizi da poter studiare per prendere confidenza con questo piccolo strumento!
Amazon lo distribuisce in italiano (clicca qui) e in inglese (clicca qui). Inoltre è possibile incontrarci nei tanti workshops che svolgo nei festival di ukulele e non solo, lì il metodo va a ruba!

 


Ecco un piccolo video di presentazione,
che la GOLD MUSIC srl,
importatore KALA BRAND in ITALIA
ha girato per me nella sede di Bruino (TO).
E’ stata una bella giornata di confronto musicale,
test di tantissimi strumenti e amplificazione,
progetti per il futuro, e sopratutto,
… Ottimo cibo!